Google – Video chiarimenti per webmaster e SEO

Google – Video chiarimenti per webmaster e SEO

Google presenta nuovi video per rispondere alle domande per webmaster e SEO che spesso vengono rivolte sul Forum di assistenza di Webmaster Central.

A partire dagli errori 404,  funzionamento della scansione, la struttura URL di un sito, duplicazione dei contenuti, h1 multipli ecc…

Risponde John Mueller, analista Google a Zurigo e Svizzera, un trend per i webmaster e seo

Il primo video è di presentazione, vediamo gli altri video di cosa trattano:

La regola del crawl-delay nel robots è ignorata da Googlebot?

Nel secondo video si richiede se la regola per limitare la velocità di scansione da parte del crawler di Google tramite file robots.txt sia ignorata.

La risposta è si, questa regola del Crawl-delay viene ignorata da Google! 

Molti crawler di altri motori di ricerca supportano la direttiva “Crawl-delay” la quale imposta il numero di secondi che i bot e crawler devono attendere prima di effettuare la richiesta successiva al web server. Essa viene impostata per non sovraccaricare i web server in particolare per siti di grandi dimensioni e spesso aggiornati.

ad esempio nel file robots si può inserire: 
User-agent: MSNBot
Crawl-delay: 5

Googlebot invece non supporta il crawl-delay perchè?

Google conoscendo bene le prestazioni e velocità dei web server scansionati, decide automaticamente a che velocità scansionare un sito, ma se si volesse decidere manualmente è possibile tramite il search console nelle “Impostazioni sito” troviamo le opzioni :
Lascia che Google esegua l’ottimizzazione per il mio sito (consigliata)
Limita la velocità massima di scansione di Google

Per il SEO è preferibile usare sottodomini o sottocartelle?

Nel terzo video viene risposto ad una domanda sempre di attualità, quale tecnica è più vantaggiosa lato SEO ?
subdomain.exampe.com/ o example.com/subfolder/ ?

Intanto si afferma subito che è bene fare una scelta subito definitiva della propria configurazione perchè il cambio delle url del sto e quindi dell’intera struttura può fare perdere molto tempo a google per riorganizzarla e comprenderla al meglio.

Si afferma inoltre che entrambe le soluzioni sono valide, dipende dal proprio sito e server, questo perchè  in alcuni casi è bene far visualizzare l’intero sito in un unico spazio come per le sottocartelle, in altri casi potrebbe essere più complesso e necessario separare vari contenuti in più sottodomini, questo però comporta l’inclusione all’interno del seach console di google di ogni sottodominio separatamente.  

Il mio Template ha h1 multipli, si può essere penalizzati lato SEO?

Nel quarto video la domanda lascia un po’ spiazzati rispetto alle regole impostate dal seo e guide di Google stesso, infatti si afferma che non ci sono problemi rilevanti.

L’h1 infatti è comunemente usato per marcare il titolo di una singola pagina per avere un unico argomento chiave principale e ulteriori secondari, gli hn (h2,h3,h4,h5)

Il chiarimento però è semplice, nonostante in generale non sia un grandissimo problema se si utilizzano parole chiave strettamente inerenti all’argomentazione e contenuto della pagina, nell’html5 è del tutto normale perchè la struttura è realizzata in sezioni, la pagina è divisa in più parti, ed è quindi possibile avere anche multipli h1 senza compromettere il posizionamento nel motori di ricerca.

Nonostante il chiarimento è sempre utile per l’UX/UI averne uno univoco e quanto più simile al title della pagina e strettamente correlato ai contenuti del sito. Una buona struttura hn aiuta di gran lunga l’esperienza utente e i motori di ricerca a comprendere al meglio la pagina specifica.

Come posso riacquistare la proprietà di un sito nel Search Console?

Nel quinto video ci si domanda, a volte è possibile che qualcun’altro abbia la proprietà del nostro sito nel serach console di google, o anon ricordiamo i dati per accedervi, come fare per ri-acquisirla ?

La risposta è semplice, è possibile creare un nuovo account e settare il proprio sito in quest’ultimo per averne la proprietà.

Una volta verificata nel nuovo account la proprietà, si avrà accesso ad ogni dato del sito e sarà possibile anche visualizzare gli altri utenti verificati e proprietari di tale sito.

In questo modo sar possibile visualizzare l’account precedente e quali elementi di verifica è possibile rimuovere e di conseguenza fornire accesso di sola lettura ad eventuali altri utenti come consulenti esterni come SEO ed agenzie di web marketing

Come risolvere le penalizzazioni SEO? 

Nell’ultimo video il sesto si spiega come innanzi tutto le risoluzioni di queste problematiche Google le denomina azioni manuali e non e sono presenti nel search console.

Se si dovesse ricevere una tale notifica è possibile risolvere il problema inviando una richiesta di riconsiderazione. A questo punto un team di web spam di google se dovesse riconoscere che il problema è stato risolto, riconsidereranno il nostro sito. A volte ci vuole un po’ di tempo per risolvere tale problematica, ma l’algoritmo di google prenderà subito in considerazione la richiesta senza andare contro il sito a lungo termine. E’ possibile che comunque anche dopo l’intervento però ci siano peggioramenti nel posizionamento e questo è dovuto al  fatto che è probabile che precedentemente si usufruiva di una vantaggio innaturale scorretto. Quindi fissando questo problema il sito ritornerà ad un posizionamento naturale nei risultati di ricerca. E’ possibile che il sito non riacquisista le stesse posizioni anche perchè nel tempo cambiano.

Quindi Google avrà un rancore nonostante la riconsiderazione positiva avvenuta? NO! 

 

 

Google - Video chiarimenti per webmaster e SEO
Titolo
Google - Video chiarimenti per webmaster e SEO
Descrizione

Google presenta nuovi video per rispondere alle domande per webmaster e SEO che spesso vengono rivolte sul Forum di assistenza di Webmaster Central. A partire dagli errori 404, funzionamento della scansione, la struttura URL di un sito, duplicazione dei contenuti, h1 multipli ecc...

GD Star Rating
loading...
Google - Video chiarimenti per webmaster e SEO, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share on LinkedInShare on Google+Share on FacebookTweet about this on Twitter

Articoli Correlati:

Fabio Ricciardi - Esperto SEO -

Fabio Ricciardi è consulente SEO Specialist, si occupa da anni di tecniche di Ottimizzazione e Posizionamento per siti web, collabora con importanti aziende che si occupano di Web Marketing e di azioni promozionali in internet per importanti aziende nazionali e internazionali, curandone l'immagine online.

Francesca Daquino - Esperto SEM -

Daquino Francesca, laureata in Economia aziendale nel 2009, presso l'università degli Studi di Pisa, libera professionista con P.Iva, si occupa di comunicazione e di web marketing, esperta in strategie di posizionamento nei motori di ricerca, ha acquisito negli anni approfondite conoscenze strategiche di tecniche SEM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − uno =