INDICIZZAZIONE

INDICIZZAZIONE NEI MOTORI DI RICERCA

Quando un sito web è stato realizzato, si procede alla fase d’indicizzazione nei motori di ricerca, (approfondimenti servizio d’iscrizione motori di ricerca), in sostanza il sito web viene presentato, nel linguaggio comune “viene dato in pasto” ai motori di ricerca, si procede quindi alla registrazione dell’url, successivamente il motore di ricerca visiterà e scandaglierà il sito web e se non ci sono intoppi, indicizzerà e archivierà tutte le pagine presenti nel sito web inserendo tali dati nel proprio database.

Non sempre però si è fortunati e può capitare che molte pagine interne o addirittura le pagine più importanti del sito web riscontrino problemi nell’indicizzazione e quindi facendo gli adeguati controlli risultino essere “non indicizzate”. E’ estremamente semplice eseguire dei controlli per verificare quante e quali pagine siano state “viste” dal motore di ricerca Google con il comando:

site:http://www.nomesito.estensione

Migliorare l’indicizzazione – Mappa del sito e Sitemap.xml

Se molte pagine o addirittura l’intero sito non viene letto e quindi indicizzato dai motori di ricerca, allora si deve comprendere che sono state commesse delle mancanze o degli errori rilevanti, ad esempio è possibile che non sia stata creata un giusta rete di collegamenti tra le pagine del sito, in questo caso sarebbe utile procedere alla realizzazione di una mappa del sito in HTML e alla creazione di una SiteMap standard in Xml che aiuti gli spider o i crowler , meglio conosciuti come robot dei motori di ricerca a navigare in tutto il sito web, o è anche possibile, in questi casi, usufruire di servizi d’indicizzazione che presentino per vie trasverse i link non indicizzati dai motori di ricerca, facendoli pubblicare su altri portali come le directory o portali che permettano la pubblicazione di comunicati stampa.

Alcune volte, invece, è necessario escludere dalla possibile indicizzazione delle pagine del sito web o anche intere sezioni, perché ad esempio al loro interno contengono solo contenuti duplicati, situazione questa che andrebbe a penalizzarne, come orma tutti noi sappiamo, il posizionamento, per questo è necessario inserire nel HTML del sito degli ordini che comandino ai motori di ricerca di non indicizzare quella determinata pagina.

Rimozione indicizzazione – Pagine e sezioni del sito

File robot.txt

Per escludere dalla scansione degli spider dei motori di ricerca alcune pagine o l’intero sito è necessario seguire degli standard che si avvalgono di normali file di testo creabili da qualsiasi text editor, questi file contengono le istruzioni per i motori di ricerca, si rinominano “robots.txt” e devono essere pubblicati nella directory principale del sito web, la root.
Tutti gli spider che hanno deciso di aderire a questi standard per prima cosa andranno a cercare nella directory principale il suddetto file robots.txt e, se lo troveranno, seguiranno le direttive contenute al suo interno.
ll file robots.txt contiene il comando di non prelevare una lista di pagine e directory agli spider, ciò significa che non esiste una istruzione per dire allo spider: “puoi prelevare questa pagina” ma esistono solo istruzioni per dirgli: “non puoi prelevare questa pagina”. Per questo motivo lo standard si chiama Standard per l’esclusione dei robot.

Meta tag Robots

Un ulteriore metodo per impartire ordini di esclusione dall’indicizzazione di alcune pagine o dell’intero sito web agli spider dei motori di ricerca sono i meta tag Robots , mentre con il metodo sopradescritto il file va inserito solo nella root nel metodo meta tag Robots invece il comando va messo in tutte le pagine.

Se non avete la necessità di impedire ai motodi ricerca di prelevare alcune (o tutte) pagine del vostro sito, allora il file robots.txt o i meta tag robots non vi servono .

Rimozione da Google Web Master Central

Un’altra opzione valida per impedire l’indicizzazione di un sito web dal motore di ricerca Google è la richiesta di rimozione direttamente dal Web Master Central di Google, dopo aver certificato di essere il proprietario del sito web mediante l’inserimento di meta tag specifici nell’Head del sito o inserendo l’apposito file predisposto da Google nella root del sito.

Indicizzazione a 360 gradi

Abbiamo definito cosa deve essere fatto per indicizzare o non indicizzare un sito web o pagine o sezioni interne al sito web, ma oggi come oggi sta diventando rilevante e di estremo interesse anche lo studio e gli approfondimenti sull’indicizzazione nei motori di ricerca anche di foto, immagini, video e quant’altro in futuro è prevista la trattazione di questi temi sul portale Webseosem.

 

Servizi di Indicizzazione

Per ogni informazione sui migliori servizi di indicizzazione presenti nel portale è possibile consultare la sezione apposita dei nostri servizi web, dove è possibile consultare il prezzo e le specifiche di ogni servizio offerto, potendo contare su vantaggiosi sconti cumulativi se vengono acquistati più servizi web contemporaneamente.

GD Star Rating
loading...
INDICIZZAZIONE, 3.0 out of 5 based on 2 ratings
Share on LinkedInShare on Google+Share on FacebookTweet about this on Twitter